La storia

esterno azienda

O.P. OFFICINE PIERI nasce nel lontano 1842 grazie allo spirito imprenditoriale del Sig. Michele che al tempo produceva girarrosti, serramenti e lavori ed effettuava lavori in ferro battito.

L'attività è stata tramandata di padre in figlio fino a quando nei primi anni 50, le nuove leve alla direzione dell'azienda hanno introdotto nuove tecniche e tecnologie di lavorazione iniziando un rapporto di collaborazione con marchi rinomati del settore automobilistico.

L'azienda si trasferisce nell'attuale sede di Ponte San Marco dove, 7000 mq di area coperta e 15.000 mq di area di supporto logistico, consacrano in maniera definitiva l'azienda a leader di settore consentendo una rapida crescita del volume d'affari il cui punto di forza è la qualità/prezzo.

Scheda aziendale

presse meccaniche e oleodinamiche

Di seguito è a vostra disposizione una scheda tecnica aziendale in cui, grazie a cifre, numeri e dati tecnici è semplice comprendere in tempi brevi la dimenzsione della realtà aziendale.

Lavorazione Lamiere:

Unità produttiva in Ponte San Marco (BS)

N. dipendenti propri: 20

Attività: centro di subfornitura per la lavorazione lamiere.

Lavorazioni: taglio laser, cesoiatura, piegatura, stampaggio, assemblaggio, saldature robotizzate, carpenteria medio leggera, verniciatura.

Materiali lavorati: acciai al carbonio, inox, alluminio, tubo Ø max 90 x spess. 3 mm (curvabile).

Progettazione: con moderni sistemi Cad/cam.

Immobili di proprietà: superficie coperta mq. 7000 con superficie totale mq. 22.000.

La tecnologia aziendale

La lavorazione aziendale viene espletata tramite l'ausilio di tecnologie avanzate che, robotizzando i processi consentono di effettuare tutti i tipi sdi lavorazione della lamiera portando a termine cesoiatura, taglio laser, tranciatura, stampaggio, imbutitura, piegatura, saldatura, assemblaggio e verniciatura.

L'impiego di software CAD/CAM nel settore progettazione, consente ai tecnici aziendali di effettuare un l’ingegnerizzazione dei pezzi da produrre che verranno poi realizzati dai macchinari con precisione nanometrica.

Share by: